Procedure di iscrizione

Procedura ordinaria e procedure semplificate

Procedura di iscrizione ordinaria

leggi di più

chiudi

La procedura di iscrizione ordinaria riguarda i soggetti di cui all'articolo 212, comma 5, del D.Lgs 152/06. Si tratta di imprese che svolgono attività professionale di raccolta e trasporto rifiuti, di bonifica dei siti, di bonifica dei beni contenenti amianto, di commercio ed intermediazione dei rifiuti senza detenzione dei rifiuti stessi.

La procedura prevede la presentazione della domanda d'iscrizione alla Sezione regionale o provinciale nel cui territorio di competenza è stabilita la sede legale dell’impresa o dell’ente. Per le imprese e gli enti con sede legale all’estero la domanda di iscrizione all’Albo è presentata alla Sezione regionale e provinciale nel cui territorio di competenza è ubicata la sede secondaria o il domicilio.

Le domande relative all’iscrizione sono trasmesse alle Sezioni con modalità telematica mediante accesso autenticato sul portale dell’Albo www.albonazionalegestoriambientali.it.

Entro sessanta giorni dalla ricezione della domanda di iscrizione, salvo interruzioni del termine per non più di una volta e per un massimo di trenta giorni per eventuali integrazioni di documentazione, la Sezione regionale o provinciale conclude l’istruttoria e delibera sull’accoglimento o sul rigetto della stessa, dandone comunicazione al soggetto richiedente. Ove la domanda sia accolta la Sezione regionale o provinciale formalizza il provvedimento di iscrizione.
Qualora l’iscrizione sia sottoposta a garanzia finanziaria, l’interessato è tenuto a presentare tale garanzia entro novanta giorni dalla comunicazione di accoglimento da parte della Sezione, ed entro trenta giorni dalla sua ricezione la Sezione la accetta formalizzando il provvedimento di iscrizione.

Procedura di iscrizione semplificata

leggi di più

chiudi

Le procedure di iscrizione semplificata previste dal decreto legislativo 152/2006 e disciplinate dall’articolo 16 del D.M. 120/2014 riguardano:
  • imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti non pericolosi che effettuano operazioni di raccolta e trasporto dei propri rifiuti e produttori iniziali di rifiuti pericolosi che effettuano operazioni di raccolta e trasporto in quantità non eccedente trenta chilogrammi o trenta litri al giorno dei propri rifiuti pericolosi, a condizione che tali operazioni costituiscano parte integrante ed accessoria dell'organizzazione dell'impresa dalla quale i rifiuti sono prodotti (art. 212, comma 8).
    Ai fini dell'iscrizione non devono essere prestate delle garanzie finanziarie. La comunicazione è presentata alla Sezione regionale o provinciale territorialmente competente.
  • Aziende speciali, consorzi e società di gestione dei servizi pubblici di cui al decreto legislativo 18 agosto 200, n. 267 per i servizi di gestione dei rifiuti urbani prodotti nei medesimi comuni. L'iscrizione all'Albo è effettuata mediante apposita comunicazione del Comune o del Consorzio di Comuni nel cui interesse è svolta l’attività, alla Sezione territorialmente competente.
Il Decreto del Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare 8 marzo 2010, n. 65 ha introdotto delle modalità di iscrizione semplificate per i soggetti che effettuano attività di gestione dei RAEE.
La procedura di comunicazione semplificata è regolamentata dall’articolo 16 del D.M. 120/2014 e riguarda:
  • distributori di AEE domestici e professionali per le attività di raggruppamento trasporto dei RAEE domestici e professionali;
  • trasportatori di RAEE che agiscono in nome dei distributori di AEE domestici e professionali;
  • installatori e gestori dei centri di assistenza tecnica di AEE per le attività di raggruppamento de trasporto dei RAEE domestici e professionali.
Le comunicazioni relative all’iscrizione per tutti i soggetti sopra individuati sono trasmesse alle Sezioni con modalità telematica con modalità telematica mediante accesso autenticato sul portale dell’Albo www.albonazionalegestoriambientali.it. Le Sezioni regionali e provinciali procedono a verificare la sussistenza dei presupposti e dei requisiti richiesti per l’esercizio delle attività da parte degli enti e delle imprese sopra indicate, e entro trenta giorni dal ricevimento della comunicazione deliberano l’iscrizione.

Altre procedure di iscrizione semplificate

leggi di più

chiudi

Con l’adozione delle Delibere 2 del 24 aprile 2018 e 4 del 4 giugno 2018 sono state istituite, rispettivamente, la sottocategoria 4 bis e la sottocategoria 2 ter.

L’iscrizione nella sottocategoria 4 bis riguarda le imprese che effettuano attività di raccolta e trasporto di rifiuti non pericolosi costituiti da metalli ferrosi e non ferrosi ai sensi dell’articolo 1, comma 124 della legge 4 agosto 2017, n. 124. L’iscrizione in tale sottocategoria non consente la contemporanea iscrizione nelle categorie dell’Albo relative al trasporto dei rifiuti.

L’iscrizione nella sottocategoria 2 ter è relativa ad associazioni di volontariato ed enti religiosi che intendono svolgere attività di raccolta e trasporto occasionale di rifiuti non pericolosi costituiti da metalli ferrosi e non ferrosi di provenienza urbana di cui all’articolo 5, comma 1, del D.M. 1 febbraio 2018.

Le comunicazioni relative all’iscrizione in tali sottocategorie sono trasmesse alle Sezioni con modalità telematica mediante accesso autenticato sul portale dell’Albo www.albonazionalegestoriambientali.it. Le Sezioni regionali e provinciali procedono a verificare la sussistenza dei presupposti e dei requisiti richiesti per l’esercizio delle attività da parte delle imprese, degli enti religiosi o delle associazioni di volontariato sopra individuati, e entro trenta giorni dal ricevimento della comunicazione deliberano l’iscrizione.