News

Ultime news dall'Albo Nazionale Gestori Ambientali

Ultime News


Albo nazionale gestori ambientali e Remtech Expo lanciano L’OSSERVATORIO DELLE BONIFICHE

leggi di più

chiudi

Una banca dati dinamica, uno studio accurato del mercato, un sistema di valorizzazione delle competenze e delle imprese, RemBook nasce, nell’ambito dell’accordo tra l’Albo nazionale gestori ambientali e RemTech Expo, Hub Tecnologico Ambientale (gruppo Ferrarafiere), per essere un decisivo e concreto supporto alla scelta dei migliori operatori.
Promuovere le specializzazioni delle imprese, condividendo gli aspetti tecnici, tecnologici, economici dei processi, valorizzare le competenze e le specializzazioni delle diverse filiere, favorire la trasmissione delle conoscenze in termini di approcci sostenibili, sostenere i principi della legalità, sono solo alcuni degli obiettivi che intende promuovere l’osservatorio di RemBook, realizzato partendo proprio dalle imprese e dalla compilazione volontaria di un apposito questionario per la raccolta dei dati su scala nazionale.
“E’ uno straordinario strumento di conoscenza nel campo delle bonifiche ambientali – spiega Silvia Paparella AD Ferrara Fiere – rappresenta al contempo una preziosa analisi dinamica del mercato e degli impatti positivi che tale mercato può generare sull’economia del Paese, valorizzando le specializzazioni e le competenze esistenti e stimolando il ricorso alle tecnologie più innovative e sostenibili. La disponibilità dei dati conclude – rappresenta una vera e propria ricchezza, lo strumento ideale per far incontrare domanda e offerta”.
“L’Albo nazionale gestori ambientali iscrive 165.000 micro, piccole medie e grandi imprese che operano nel campo dei rifiuti e delle bonifiche. Tra queste sono circa 6.200 quelle che operano nel campo della bonifica di siti e della bonifica dei beni contenenti amianto, – osserva il Presidente Daniele Gizzi – settore particolarmente strategico in questo momento per il Paese. Pubblicare un osservatorio su queste imprese, mettendone in risalto competenze tecniche e professionalità è un’operazione “win-win-win”: valorizzazione del tessuto imprenditoriale di settore, trasparenza nei confronti del mercato ma anche delle istituzioni e del pubblico, nonché elemento di supporto al contrasto dell’illegalità, che l’Albo sostiene con convinzione. L’obiettivo del progetto è quello di scattare una fotografia che sia il più possibile rappresentativa del settore, che fornisca una cabina di regia alle istituzioni centrali e locali e nella quale le imprese si riconoscano.
Un ringraziamento speciale va indirizzato all’Ufficio del Commissario Unico per le Bonifiche, che offre un prezioso contributo al progetto con estrema competenza e disponibilità”.

Sperimentazione Registro Elettronico Nazionale per la Tracciabilità dei Rifiuti (RENTRI)

leggi di più

chiudi

On line il NUOVO VIDEO TUTORIAL "GESTIONE DEI FORMULARI DI IDENTIFICAZIONE RIFIUTO"

Il Ministero della Transizione Ecologica, in attuazione a quanto stabilito dall’articolo 188-bis del D. Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 ha avviato la realizzazione di un prototipo funzionale del Registro Elettronico Nazionale per la Tracciabilità dei Rifiuti (RENTRI) avvalendosi del supporto dell’Albo nazionale gestori ambientali. L’Albo, attraverso un confronto costante con associazioni di categoria e imprese che collaborano alla sperimentazione, propone una serie di video - tutorial di approfondimento.
Si informa che è disponibile un nuovo video su
RENTRI – Gestione dei Formulari di Identificazione Rifiuto (FIR).

E’ operativo dal 1 luglio 2022 il modello unico di trasporto dei rifiuti proveniente da attività di pulizia manutentiva delle reti fognarie e analoghi.

leggi di più

chiudi

Dopo un periodo di sperimentazione, dal 1 luglio 2022, diventa pienamente operativo il modello unico di trasporto dei rifiuti proveniente da attività di pulizia manutentiva delle reti fognarie, comprese le fosse settiche e manufatti analoghi, nonché i sistemi individuali di cui all’articolo 100, comma 3, e i bagni mobili, così come introdotto dall’articolo 230, comma 5, del Dlgs 152/2006.
Sull’argomento la competente Direzione generale per l’Economia circolare del Ministero della Transizione ecologica ha chiarito che il modello predisposto dall’Albo assume carattere sostitutivo del formulario previsto dall’articolo 193 del Dlgs 152/2006.
La nota di riscontro della Direzione ad un formale quesito presentato del Comitato nazionale in data 18 maggio 2022 è visionabile cliccando qui.

AVVISO SCADENZA ISCRIZIONI CATEGORIA 2-BIS

leggi di più

chiudi

AVVISO SCADENZA ISCRIZIONI CATEGORIA 2-BIS

Si ricorda a tutte le imprese iscritte all’Albo gestori ambientali in cat. 2-bis (trasporto rifiuti conto proprio) che, come previsto dalla normativa vigente, la durata dell’iscrizione è decennale. Si invitano quindi tali imprese a verificare la validità della propria iscrizione e si ricorda che per continuare ad operare occorre presentare domanda di rinnovo dell’iscrizione tramite il portale telematico.
In caso di scadenza dell'iscrizione la domanda di rinnovo può essere inviata a partire da 5 mesi prima della scadenza, come previsto dal regolamento dell’Albo (D.M. 120/2014) accedendo al portale telematico con le credenziali dell'impresa. Per visualizzare il video tutorial del rinnovo, clicca qui.
Tale domanda deve tener conto delle tempistiche di lavorazione e di evasione della pratica per cui, onde evitare di incorrere in lunghi periodi di scopertura autorizzativa, invitiamo le imprese a procedere quanto prima con la presentazione della pratica di rinnovo, se non ancora fatto.

Servizio di Prenotazione Sportello Assistenza

leggi di più

chiudi

Servizio di Prenotazione Sportello Assistenza

Per agevolare i contatti delle imprese con le Sezioni regionali è attivo un sistema di prenotazione online agli sportelli delle Sezioni. A quante hanno già attivato il servizio (Basilicata, Campania, Marche, Puglia, Sardegna) si aggiunge ora la Sezione del Lazio e prossimamente il servizio sarà esteso anche alle altre Sezioni dell’Albo nazionale gestori ambientali.
Le Sezioni sopraindicate hanno il proprio calendario di prenotazione, i link diretti per accedervi sono disponibili nella pagina contatti del sito dell’Albo, più precisamente qui.

Modello di formulario - allegato“A” del. n. 14/2021

leggi di più

chiudi

La Deliberazione n. 14 del 21 dicembre 2021, “Definizione del modello unico e dei contenuti del formulario di trasporto rifiuti ai sensi dell’articolo 230 comma 5 del Decreto Legislativo 152/2006”, ha disposto che per la raccolta e il trasporto di rifiuti provenienti dalle attività di pulizia manutentiva delle reti fognarie di qualsiasi tipologia, si utilizzi un unico documento di trasporto rifiuti per automezzo e percorso di raccolta.

La successiva Deliberazione n. 4 del 21 aprile 2022, “Modifiche ed integrazioni alla deliberazione n. 14 del 21 dicembre 2021”, ha definito che:

  • Il modello di formulario contenuto nell’allegato “A” alla deliberazione n. 14 del 21 dicembre 2021 sarà disponibile sul portale dell’Albo nazionale gestori ambientali già a partire dal 1° giugno 2022, in modo da consentire, fino al 30 giugno 2022, un periodo di sperimentazione finalizzato a testarne le funzionalità e la fruibilità per le imprese interessate.
  • La numerazione unica di identificazione e la vidimazione del modello di formulario contenuto nell’allegato “A” alla deliberazione n. 14 del 21 dicembre 2021, verranno apposte in modalità virtuale mediante l’interconnessione applicativa del portale dell’Albo nazionale gestori ambientali con il servizio esposto dal sistema Vi.Vi.FIR raggiungibile attraverso la rete delle Camere di commercio, al quale il Gestore dovrà preventivamente accreditarsi secondo le regole in uso nel sistema Vi.Vi.FIR, qualora intendesse anche attivare l’interoperabilità applicativa sul nuovo modello di formulario contenuto nell’allegato “A” alla deliberazione n. 14 del 21 dicembre 2021.

Pertanto, dal 1° giugno sarà vigente la piena operatività per l’emissione e vidimazione virtuale tramite il portale dell’Albo del nuovo documento unico (con compilazione manuale) nonché l’apertura dei servizi di interoperabilità applicativa che consentiranno ai gestori di collegare i propri software gestionali al sistema di emissione e vidimazione virtuale del nuovo documento unico.

Ulteriori Riferimenti:

Protocolli per la legalità: il Friuli Venezia Giulia contro i reati ambientali e per la semplificazione amministrativa

leggi di più

chiudi

Firmato il protocollo d’intesa per la Legalità tra Comitato nazionale e Sezione regionale Friuli Venezia Giulia dell’Albo nazionale gestori ambientali, Camera di commercio Venezia Giulia, Regione Autonoma FVG, Procura della Repubblica di Pordenone, Polizia Locale di Trieste, Polizia Locale di Gorizia, Direzione marittima di Trieste, Nucleo Operativo Ecologico Carabinieri di Udine, Polizia Locale di Povoletto.

Hanno illustrato l’accordo e si sono confrontati sul tema dei reati ambientali e sulle criticità e specificità territoriali il Segretario generale della cciaa Pierluigi Medeot, il Presidente della Sezione regionale Franco Sterpin Rigutti, Il Presidente dell’Albo nazionale Daniele Gizzi, il Presidente della regione autonoma Massimiliano Fedriga il sottosegretario di stato al Ministero della transizione ecologica Vannia Gava.



















Molto stimolanti i contributi del Prefetto di Trieste Annunziato Vardè, del Procuratore di Pordenone Raffaele Tito, di Claudio Freddi, Ispettore CFR Noava e Paolo Jerman, vice Comandante della Polizia locale di Trieste, coordinati da Franco Lenarduzzi, rappresentante della Regione FVG e componente della Sezione regionale dell’Albo.

Clicca qui per scaricare la brochure dell'evento.
Clicca qui per il video del servizio RAI FVG.

Le Video Guide dell'Albo

leggi di più

chiudi

Le Video Guide dell'Albo

E' online il tutorial su "Casi di amministrazione giudiziaria delle imprese iscritte all'Albo" - Circolare n. 3 del 13 aprile 2022 dell'Albo Nazionale Gestori Ambientali.

A Enna un Protocollo di intesa per potenziare gli strumenti a tutela dell'economia legale

leggi di più

chiudi

A Enna un Protocollo di intesa per potenziare gli strumenti a tutela dell'economia legale



Il 29 aprile è stato sottoscritto, presso la Prefettura di Enna, il Protocollo di intesa tra l'Albo nazionale gestori ambientali, la Sezione regionale della Sicilia del medesimo Albo, la Camera di commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Palermo ed Enna e la Prefettura di Enna, che abilità i componenti del Gruppo Interforze Antimafia all’accesso, per le proprie attività di indagine e controllo, alla fruizione dei dati dell’Albo nazionale gestori ambientali, anche tramite l'applicativo FDA.(maggiori informazioni su https://bancadati.albonazionalegestoriambientali.it)

Tra i presenti il Presidente dell’Albo Daniele Gizzi, Il Presidente della Camera di commercio di Palermo ed Enna Alessandro Albanese, il Prefetto di Enna Matilde Pirrera, Maurizio Di Pietro, Sindaco di Enna, Cesare Arangio, Presidente della Sezione regionale della Sicilia dell’Albo gestori ambientali, Giuseppe La Manno, Comandante direzione Ambiente della città metropolitana di Palermo, Giorgio Maria Borrelli, Comandante della Regione carabinieri Forestali Calabria e Claudio Fava, Presidente Commissione d'inchiesta e vigilanza sul fenomeno della mafia e della corruzione in Sicilia, Massimo Palmeri, procuratore presso il Tribunale di Enna.

Il mosaico dell'azione di prevenzione antimafia si delinea grazie ad un altro valido tassello - ha precisato il Prefetto di Enna, dott.ssa Matilde Pirrera - che consente di assumere informazioni in merito alla figura del responsabile tecnico e ad altri importanti aspetti della società di volta in volta presa in esame. Il Prefetto ha tenuto, peraltro, a precisare come tale intuizione può valere come best practice per altri Uffici Territoriali di Governo, oltre a rappresentare importante tema di approfondimento accademico anche in adesione all'attuale esigenza di tutelare la destinazione dei fondi del PNRR da aggressioni criminali.

Incontro ricco di spunti, concluso dal Presidente Daniele Gizzi, che ha sottolineato come “l’apprezzamento delle forze dell’ordine per l’accesso ai dati dell’Albo anche con app dedicata direttamente dagli smarthone di servizio del personale su strada , ci incoraggia a proseguire nel nostro lavoro sulla digitalizzazione degli adempimenti ambientali. Il protocollo di intesa firmato oggi è il punto di incontro tra transizione ecologica e digitale che semplifica enormemente il lavoro delle forze dell’ordine, facilitando la vita a tutte le imprese che operano legalmente e che si vedono azzerati i tempi dei controlli.

Sperimentazione Registro Elettronico Nazionale per la Tracciabilità dei Rifiuti (RENTRI): nuovi video tutorial

leggi di più

chiudi

Sperimentazione Registro Elettronico Nazionale per la Tracciabilità dei Rifiuti (RENTRI): nuovi video tutorial


Il Ministero della Transizione Ecologica, in attuazione a quanto stabilito dall’articolo 188-bis del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 ha avviato la realizzazione di un prototipo funzionale del Registro Elettronico Nazionale per la Tracciabilità dei Rifiuti (RENTRI) avvalendosi del supporto dell’Albo nazionale gestori ambientali.

L’Albo, mediante un confronto costante con associazioni di categoria e imprese che partecipano alla sperimentazione, ha pubblicato sul sito web dedicato la documentazione relativa al progetto e ha reso disponibili altri due video tutorial relativi alla gestione degli incaricati ad operare e alla gestione dei siti e registri, rivolti a tutte le imprese che stanno partecipando alla sperimentazione del prototipo di Registro Elettronico Nazionale per la Tracciabilità dei Rifiuti (RENTRI).

Le Video Guide dell'Albo

leggi di più

chiudi

Le Video Guide dell'Albo


E' online il tutorial su "Modifica alle prescrizioni dei provvedimenti d’iscrizione all’ Albo" - Delibera n. 03 del 07 febbraio 2022.

Le Video Guide dell'Albo

leggi di più

chiudi

Le Video Guide dell'Albo


E' online il tutorial su "Definizione del modello unico e dei contenuti del formulario di trasporto rifiuti ai sensi dell’art. 230 c. 5 del D.Lgs. 152/2006" (rifiuti da manutenzione fognaria) - Delibera n. 14 del 21 dicembre 2021.

Sperimentazione R.E.N.T.Ri - Pubblicazione FAQ

leggi di più

chiudi


Il Ministero della Transizione Ecologica, in attuazione a quanto stabilito dall’articolo 188-bis del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 ha avviato la realizzazione di un prototipo funzionale del Registro Elettronico Nazionale per la Tracciabilità dei Rifiuti (RENTRI) avvalendosi del supporto dell’Albo nazionale gestori ambientali. Durante la sperimentazione, avviata a luglio e attualmente in corso, l'Albo ha tenuto una serie di webinar con tutte le associazioni di settore al fine di mostrare le funzionalità oggetto di sperimentazione del prototipo e invitare gli utenti a partecipare attivamente.

Sono on line le risposte alle le domande frequenti poste da imprese e associazioni.

Borsa di studio in memoria del dott. Eugenio Onori

leggi di più

chiudi

Borsa di studio in memoria del dott. Eugenio Onori



Nella seduta del 18 novembre 2021 il Comitato nazionale dell’Albo gestori ambientali ha approvato l’istituzione della Borsa di studio in memoria di Eugenio Onori, Presidente dell’Albo dal 2008 al 2021.

Siamo riusciti a realizzare questa iniziativa grazie alla collaborazione dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, Dipartimento di Economia, Master in diritto dell’Ambiente e del Territorio e La Sapienza Università di Roma, Dipartimento di Scienze Giuridiche, Master in Diritto dell’ambiente, con le quali l’Albo ha stipulato delle convenzioni per l’organizzazione dell’iniziativa.

La scelta fatta ha privilegiato le Facoltà dei due istituti Accademici che offrono un percorso di specializzazione su quelle tematiche e normative ambientali, che furono da sempre care ad Eugenio Onori in tutti gli anni del suo lavoro presso l’Albo, prima come Segretario e poi come Presidente. L’iniziativa consentirà ad alcuni studenti meritevoli la partecipazione al due Master, al fine di assicurare una formazione qualificata per l’ingresso nel mondo del lavoro in un settore estremamente attuale e complesso quale quello dell’ambiente e dell’economia circolare.

Saranno anche valutate le offerte di stage presso Enti o imprese del settore, con l’obiettivo di formare operativamente le risorse ed introdurre i candidati ad un percorso lavorativo in continuità con gli studi effettuati.

Da oggi e per i prossimi anni ci predisponiamo ad accogliere le adesioni di quanti di voi vorranno essere insieme a noi in questo attraverso un segnale concreto di gratitudine per tutte le conoscenze acquisite, affinché possa essere a sua volta di insegnamento reale per i giovani che scelgono di occuparsi dell’Ambiente da uomini, da professionisti e da intellettuali.

Chiunque fosse interessato a offrire un contributo o partecipare a diverso titolo a promuovere e diffondere l’iniziativa può contattare la segreteria del Comitato nazionale all’indirizzo mail dedicato borsadistudio.eugenionori@mite.gov.it, manifestando la propria volontà a partecipare.




https://www.unive.it/pag/4831/
Di seguito bando di iscrizione
https://www.unive.it/pag/37355/


https://www.masterambiente.uniroma1.it/
Di seguito il bando di iscrizione
https://www.uniroma1.it/it/pagina/master

SOGGETTI FINANZIATORI

ACRIBIA S.R.L.

A.N.CO.

ANITA

AMBIENTALEX

ASSIECO

ASSOFERMET

CNA

CONFARTIGIANATO

CONFINDUSTRIA – CISAMBIENTE

CONOU

ECOCERVED S.C.A.R.L.

EGAF

RICICLATV

SERVIZI CHINI RENATO & CO

STUDIO LEGALE PICOZZI E MORIGI

WINWASTE

Protocollo d'intesa per la legalità tra Albo Nazionale Gestori Ambientali e Comando Regione Carabinieri Forestale “Marche”

leggi di più

chiudi

Firmato il Protocollo d'intesa per la legalità tra Albo Nazionale Gestori Ambientali la Sezione regionale Marche dell’Albo, la Camera di commercio delle Marche e il Comando della Regione Carabinieri Forestale “Marche”



Il 3 dicembre 2021 nella sede di Ancona è stato firmato il Protocollo d’intesa per la legalità tra Comitato nazionale dell’Albo nazionale gestori ambientali, dal Presidente Daniele Gizzi, la Sezione regionale Marche, rappresentata dal Presidente Giorgio Menichelli, la Camera di commercio delle Marche, con il suo Presidente Gino Sabatini, e il Comando Regione Carabinieri Forestale “Marche” presente il Comandante Colonnello Giampiero Andreatta.

Con questo accordo l’Albo mette a disposizione dei Carabinieri della Forestale i dati ambientali prodotti dalle imprese a sostegno del contrasto ai fenomeni di criminalità in campo ambientale, nel quale un ruolo cruciale è rappresentato dall’informazione veicolata dai dati relativi alle autorizzazioni alla gestione dei rifiuti, relativi all’impresa ed ai suoi requisiti tecnici (veicoli, attrezzature, tipologia e quantità di rifiuti trattati).

L’accordo siglato nelle Marche si inserisce in un percorso già attuato su tutto il territorio nazionale di intensa e proficua collaborazione con le forze dell’ordine. Percorso di interazione peraltro già in essere ai fini dell’iscrizione stessa all’Albo, tra gli altri con le Prefetture per le verifiche del possesso della certificazione antimafia e con i tribunali per le verifiche dei certificati penali.

Approvato il calendario verifiche responsabili tecnici per l’anno 2022

leggi di più

chiudi

Approvato il calendario verifiche responsabili tecnici per l’anno 2022


Il Comitato nazionale dell’Albo nazionale gestori ambientali ha approvato il calendario delle verifiche per Responsabili Tecnici (art. 13 comma 1 D.M. 120/2014) per l’anno 2022.
Per scaricare il calendario delle verifiche cliccare qui.

Sperimentazione Registro Elettronico Nazionale per la Tracciabilità dei Rifiuti (RENTRI): nuovo video tutorial

leggi di più

chiudi

Sperimentazione Registro Elettronico Nazionale per la Tracciabilità dei Rifiuti (RENTRI): nuovo video tutorial


Il Ministero della Transizione Ecologica, in attuazione a quanto stabilito dall’articolo 188-bis del D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 ha avviato la realizzazione di un prototipo funzionale del Registro Elettronico Nazionale per la Tracciabilità dei Rifiuti (RENTRI) avvalendosi del supporto dell’Albo nazionale gestori ambientali.

L’Albo, mediante un confronto costante con associazioni di categoria e imprese che partecipano alla sperimentazione, ha pubblicato sul sito web dedicato la documentazione relativa al progetto e reso disponibile un primo video tutorial relativo al caricamento dati contenuti nei registri di carico e scarico rifiuti, dedicato a tutte le imprese che non sono dotate di un software interoperabile con RENTRI.

Il tutorial è disponibile al seguente link: link.

In Toscana tecnologia 4.0 contro i reati ambientali

leggi di più

chiudi

In Toscana tecnologia 4.0 contro i reati ambientali


Firmato il protocollo d’intesa per la legalità tra l’Albo nazionale gestori ambientali e il Comando della Regione Carabinieri Forestale “Toscana”
Il protocollo firmato il 21 novembre tra il Comitato nazionale, la Sezione regionale Toscana, la Camera di commercio di Firenze ed il Comando della Regione Carabinieri Forestale “Toscana” si inserisce in un percorso già attuato su tutto il territorio nazionale di intensa e proficua collaborazione con le forze dell’ordine. Percorso di interazione peraltro già in essere ai fini dell’iscrizione stessa all’Albo, ad esempio con le Prefetture per le verifiche del possesso della certificazione antimafia o i tribunali per i certificati penali.


Una semplice foto della targa per controllare la legalità del mezzo di trasporto dei rifiuti e le autorizzazioni rilasciate all’impresa titolare. E’ l’applicazione per smartphone con la quale, da oggi, le pattuglie del Comando della Regione Carabinieri Forestale della Toscana potranno svolgere, direttamente sul territorio e praticamente in tempo reale, la prevenzione di reati ambientali.
Un fenomeno, quello del trasporto illegale di rifiuti, che causa danni gravi all’ambiente, alle comunità che vi abitano e alle imprese che vi operano, minando l’integrità del tessuto economico e sociale.
Attraverso il protocollo firmato in Camera di Commercio di Firenze dal Presidente dell’Albo nazionale gestori ambientali (Ministero Transizione Ecologica) Daniele Gizzi, dal Gen. B. Marina Marinelli Comandante della Regione Carabinieri Forestale “Toscana”, dal presidente della Camera Leonardo Bassilichi, e da Enrico Bocci, presidente della Sezione Toscana dell’Albo, i Carabinieri forestali potranno accedere direttamente alla Banca dati dell’Albo contenente le autorizzazioni rilasciate per il trasporto dei rifiuti, l’intermediazione e le bonifiche dei siti e dei beni contenenti amianto attraverso lo strumento reso disponibile dall’Albo alle forze dell’ordine, ottenendo in tempo reale tutte le informazioni relative alle autorizzazioni rilasciate con evidenza dei mezzi autorizzati e dei rispettivi codici rifiuto.

“Una intesa strategica sulla legalità ma anche l’occasione per condividere con il nuovo Presidente dell’Albo nazionale gestori ambientali Daniele Gizzi le linee programmatiche dell’Albo per i prossimi anni, in una fase di importante transizione verso l’economia circolare e la digitalizzazione” ha commentato Bassilichi.

“Questo nuovo protocollo d’intesa è un importante traguardo raggiunto perché permette di uniformare l’applicazione dei controlli su tutto il territorio regionale” ha sottolineato Marinelli.

“Una sinergia tra l’Albo e le forze dell’ordine per semplificare le attività di controllo, che favorisce le imprese che operano nella legalità, stimolando positivamente l’economia del settore” conclude il Presidente dell’Albo Daniele Gizzi.

Protocollo d'intesa per la legalità tra Albo Nazionale Gestori Ambientali e Comando regione carabinieri forestale Puglia

leggi di più

chiudi

Firmato il Protocollo d'intesa per la legalità tra Albo Nazionale Gestori Ambientali e Comando regione carabinieri forestale Puglia


Il 21 ottobre 2021 è stato firmato il Protocollo d’intesa in tema di legalità e sicurezza ambientale tra il Comitato nazionale dell’Albo gestori ambientali, la sezione regionale Puglia, la Camera di commercio di Bari ed il Comando regione carabinieri forestale Puglia.
Gli Organi di Controllo sottoscrittori del Protocollo d’Intesa sulla Legalità e sicurezza ambientale, nell’ambito di un più ampio programma di rafforzamento delle azioni a sostegno del contrasto all’illegalità e a tutela dell’ambiente e dello sviluppo economico, avranno l’accesso diretto alla banca dati dell’Albo per reperire gli elementi necessari alle indagini in tempo reale, effettuare controlli dettagliati sulle autorizzazioni al trasporto rifiuti e garantire la riservatezza dei dati.
L’accesso ai sistemi informativi include inoltre l’utilizzo dell’app FDA, disponibile per smartphone e tablet, che consente di effettuare i controlli su strada, anche evitando di fermare i veicoli, semplicemente con l’inquadratura della targa del mezzo che trasporta i rifiuti.
Le nuove modalità operative fornite dallo strumento telematico riducono i tempi necessari ai controlli fornendo dati aggiornati e certificati, agevolando significativamente le attività delle forze dell’ordine e degli operatori economici.


Da sin.: Il Presidente dell’Albo nazionale gestori ambientali, ing. Daniele Gizzi, il Presidente della Camera di commercio di Bari, dott. Alessandro Ambrosi, il Comandante della Regione Carabinieri Forestale Puglia, Generale di Brigata Antonio Danilo Mostacchi, il Presidente della Sezione regionale Puglia dell’Albo gestori ambientali, avv. Natale Mariella.

Sportello Imprese - Stand Albo Nazionale Gestori Ambientali @Ecomondo2021

leggi di più

chiudi

Stand Albo Nazionale Gestori Ambientali: "Ecomondo 2021"
Rimini 26-29 ottobre, Hall Sud Stand n. 23


Presso lo stand dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali sarà attivo uno SPORTELLO DI ASSISTENZA ALLE IMPRESE ed uno SPORTELLO DI ASSISTENZA TECNICA attraverso il quale le imprese potranno entrare direttamente in contatto, per le proprie specifiche esigenze, con le Sezioni regionali dell’Albo, con la Segreteria del Comitato Nazionale e con Ecocerved S.c.a.r.l., che ha predisposto la piattaforma informatica per la gestione telematica.

Per pianificare la propria visita si invita a prendere visione del calendario degli orari dello SPORTELLO ALLE IMPRESE.